illustrazione

Mostra copertine “Rivista di Ferrara”

PALAZZO MUNICIPALE – Una mostra dall’8 al 26 giugno nel Salone d’Onore a cura dell’associazione “Stile italico”

Mimì Quilici Buzzacchi: echi futuristi e d’avanguardia nelle copertine della “Rivista di Ferrara”. Inaugurazione il 12 giugno alle 17

Ferrara espone la “Rivista di Ferrara” (1933-1935) di Mimì Quilici Buzzacchi a cua dell’Associazione culturale “Stileitalico” di Ferrara. “Mimì Quilici Buzzacchi: echi futuristi e d’avanguardia nelle copertine della “Rivista di Ferrara” (1933-1935)”, dall’8 al 26 giugno 2015 nel Salone d’Onore del municipio, piazza del Municipio, 2, 44100 Ferrara (Fe). L’inaugurazione è in programma venerdì 12 giugno alle 17 con lettura di poesie futuriste di Corrado Govoni interpretate da Emidio De Stefano ed accompagnate da Eugenio Squarcia al violoncello. All’inaugurazione sarà presente la famiglia Quilici (Folco, Vieri, Simone e Mattia) e il presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò. Buffet offerto dall’azienda agricola “Corte Corticelli”.

 

LA SCHEDA (a cura dell’Associazione culturale “Stileitalico”)

 

Orari mostra: da lunedì a venerdì 8.30 – 18.30 ingresso gratuito.
Curatori: Alberto Squarcia – ideazione ed organizzazione; Arianna Fornasari, Renzo Orsini – testi scientifici.
Enti promotori: associazione culturale “Stileitalico” con il patrocinio del Comune di Ferrara, in collaborazione con la famiglia Quilici e il quotidiano “La Nuova Ferrara”.
Contatti per informazioni: Alberto Squarcia, presidente “Stileitalico” tel. 335/1363928,
email archeoxx@tin.it; pagina Facebook “Stileitalico”
facebook.com/italicstyle; Arianna Fornasari tel. 340/3776528, email arianna_fornasari@virgilio.it.
Grafica: Eugenio Squarcia http://www.studioesma.com.

 

Presentazione
A 25 anni esatti dalla scomparsa, l’associazione culturale “Stileitalico” vuole rendere omaggio a Mimì Quilici Buzzacchi, una tra le più importanti artiste del panorama ferrarese del Novecento dedita alla pittura e all’incisione. Fulcro della mostra è il suo lavoro grafico per le copertine della “Rivista di Ferrara” uscita da 1933 al 1935, presentando sia le riviste originali che le gigantografie di quelle da lei curate.

 

Opere in mostra
I 35 originali della “Rivista di Ferrara” rese disponibili da un collezionista ferrarese e la riproduzione in grande formato delle 32 da lei eseguite (tre delle 35 furono eseguite da altri autori, Tato, Donato Santini e Nives Casati). La scelta curatoriale si è limitata al lavoro grafico realizzato nelle copertine della Rivista, tralasciando volutamente la proficua ed estesa produzione pittorica dell’artista nonchè la restante produzione incisoria.

Cenni biografici
Mimì Quilici Buzzacchi (Medole, MN, 1903, Roma, 1990). Emma Buzzacchi, meglio conosciuta come Mimì Quilici Buzzacchi, nacque a Medole (MN) il 28 agosto 1903 dal mantovano Lorenzo Buzzacchi e dalla ferrarese Pia Follegatti. Per motivi legati al lavoro paterno, nel 1920 dovette trasferirsi nella Bassa ferrarese dove iniziò la sua produzione in maniera autodidatta la carriera di pittrice ed incisore, attenta alle opere di Edgardo Rossaro. Nel 1923 conobbe Filippo De Pisis, con il quale intratterrà una duratura corrispondenza; dal 1926 inizia la sua carriera espositiva siglata dalla prima personale a Milano nel ’33. A Ferrara nel 1925 conobbe colui che nel 1929 divenne suo marito, il giornalista di origini livornesi Nello Quilici, già curatore del neonato “Corriere Padano” su incarico di Italo Balbo, al quale collaborò anch’essa nella terza pagina. Dal matrimonio nacquero i due figli nati entrambi a Ferrara, Folco il 9 aprile 1930, noto documentarista cinematografico e scrittore e Vieri il 29 gennaio 1935, architetto e docente. Il fervente clima culturale di cui facevano parte i due coniugi venne bruscamente interrotto dal famoso incidente aereo del 28 giugno 1940 nei cieli libici di Tobruk dove perì tragicamente Nello assieme ad altri collaboratori e a Balbo, per il quale il giornalista stava curando il “Diario di guerra”. Dopo una breve residenza dal ’42 al ’45 nella villa a Bruntino nel bergamasco, dove l’amico e scultore ferrarese Giuseppe Virgili (Voghiera, FE 1894 – Bologna, 1968) dedicò ai coniugi una lapide votiva ad inizio degli anni quaranta, a conflitto concluso Mimì traslocò definitivamente a Roma coi figli risiedendovi sino alla morte, avvenuta il 16 giugno 1990. Lo spostamento a Roma non mise a freno la proficua carriera espositiva della pittrice, che la vide protagonista di molteplici mostre sia personali che collettive sia in Italia che all’estero.

 

Cenni artistici
Espose sia con mostre personali che collettive in Italia e all’estero: Tripoli, Montevideo, Malta, Bruxelles, Praga, Varsavia, Parigi, Berlino, Bucarest, Estonia, Instanbul, Berna, Londra, America latina, Spagna, New York, Ljubljana, Monaco, Zurigo, Zagabria, Il Cairo. Nel 1938 inizia il lavoro preparatorio degli affreschi per la Cappella del Villaggio Corradini in Libia, opere ora perdute. Dal 1928, riguardo l’Italia, partecipa alla XVI Biennale di Venezia, invitata fino alla XXV edizione (1950) e dal 1931 alla Quadriennale di Roma, invitata fino alla VIII edizione (1959).
Tra le recenti mostre personali segnaliamo: “Il Castello”, Castello Estense, Ferrara, 1981; “Paysage du Delta du Po”, Istituto culturale italiano, Parigi, 1982; “Sessant’anni di xilografia”, Temple
Abroad Tyler school of art, Roma, 1984; “Paesaggi miei”, galleria d’arte moderna, palazzo Bellini, Comacchio (FE), 1987; la retrospettiva “Mimì Quilici Buzzacchi”, palazzo Massari P.A.C., Ferrara, Torre civica, Medole (MN), 1998.
Tra le ultime collettive e retrospettive: “Mostra disegni del XX secolo”, Istituto nazionale di calcografia, Roma, 1980; “Istituto italiano di cultura per la R.A.E.”, Cairo-Alessandria, 1981; “Il Castello: origini, realtà, fantasia”, Castello Estense, Ferrara, 1985; “Vitalità della figurazione. Pittura italiana 1948-1988”, palazzo della Permanente, Milano, 1988; “IV Biennale donna”, Centro attività visive del palazzo dei Diamanti, Ferrara, 1990; “Premio Niccolini – Cinquant’anni 1947-1997”, chiesa di san Romano, Ferrara, 1997.

Terminata l’esposizione a Ferrara, la mostra può esser richiesta dai Comuni interessati: per informazioni contattare il presidente Alberto Squarcia. La mostra è no-profit.

In allegato (scaricabile in fondo alla pagina): la brochure dell’evento e le foto di Mimì Quilici Buzzacchi

Sito ufficiale Mimì Quilici Buzzacchi: mimiquilicibuzzacchi.com
Scheda Wikipedia: it.wikipedia.org/wiki/Mimì_Quilici_Buzzacchi

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili:

– See more at: http://www.cronacacomune.it/notizie/26078/mimi-quilici-buzzacchi-echi-futuristi-e-davanguardia-nelle-copertine-della-rivista-di-ferrara-inaugurazione-il-12-giugno-alle-17.html#sthash.ZPo3qv3X.dpuf

Arte, fotografia, illustrazione

Nuove acquisizioni

Sabato 18 aprile 2015 la Galleria civica di Modena inaugura alle 18.00 presso le sale superiori di Palazzo Santa Margherita la mostra dedicata alle nuove acquisizioni dell’istituto. Negli ultimi anni, grazie ad una accurata politica culturale volta ad incrementare il patrimonio, sono confluiti nelle raccolte del disegno e della fotografia più di 500 lavori, in prevalenza per donazione di artisti o collezionisti, oppure attraverso l’istituto del comodato. La ricerca messa in campo in questa occasione ha permesso inoltre la riscoperta di alcune opere che, pur entrate a far parte delle collezioni nel recente passato, non avevano ancora trovato occasione di essere presentate al pubblico.

 

L’allestimento, a cura di Gabriella Roganti, presenta una selezione di queste carte e si propone di mostrare, fra gli altri, disegni di Aldo Bandinelli, Vittorio Corsini, Gianfranco Ferroni, Josep Ginestar, Mario Giovanardi, Claudia Losi, Roberto Paci Dalò, Nakis Panayotidis, Bepi Romagnoni, Claudio Verna, Moe Yoshida, e fotografie di Giorgio Barrera, Elina Brotherus, Bruno Cattani, Mario Cresci, Mario De Biasi, Franco Fontana, Luca Gilli, Ferdinando Scianna, Diego Zuelli, solo per citare alcuni degli artisti presenti.

Nel percorso espositivo inoltre una selezione delle 114 incisioni di autori italiani donate nel 2013 dall’Associazione per la diffusione dell’opera artistica di Modena che a margine di mezzo secolo di attività ha lasciato la propria collezione di grafiche alla Galleria civica di Modena (per la parte che riguarda gli ultimi 30 anni) e la documentazione d’archivio alla biblioteca civica “Luigi Poletti”, un gesto che ha consentito alla comunità di conservare memoria di un momento creativo esemplare sia per l’arte del territorio che per quella italiana.

Conclude il percorso un nucleo di disegni di Giorgio Preti, artista modenese scomparso nel 1961 a soli 21 anni cui venne dedicata a pochi mesi dalla scomparsa una mostra nella storica Sala di Cultura a Palazzo dei Musei. Oggi queste carte entrano a far parte delle raccolte civiche grazie ad una cospicua donazione voluta dalla famiglia Preti, costituita da alcune centinaia di opere tra disegni, schizzi, quadri, che verranno presentati integralmente nel 2016 presso le sale espositive del Museo civico nell’ambito di una più ampia rassegna dedicata al giovane e talentuoso artista.

La mostra resterà allestita fino al 7 giugno 2015, data entro la quale sempre a Palazzo Santa Margherita, sarà ancora possibile visitare “The cinema show. Fotografie dalla collezione della Galleria civica di Modena”, allestita in sala grande.

 

mostra Nuove acquisizioni. Inediti e riscoperte dalla collezione della Galleria civica di Modena

 

sede sale superiori di Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, Modena

 

a cura di Gabriella Roganti

 

periodo 18 aprile-7 giugno 2015

 

organizzazione e produzione

Galleria civica di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

 

inaugurazione sabato 18 aprile 2015, ore 18.00

 

illustrazione

Dino Marsan

La fantascienza – Catalogo tematico
Catalogo Titolo: La Fantascienza. Catalogo Tematico. Biblioteca Bassani Comune di Ferrara 2014
Curatore: Chiara Lugli – Copertina realizzata da Dino Marsan.
Biografia dell’illustratore:
Dino Marsan, nato a Ferrara il 28 aprile 1955, è un illustratore e fotografo italiano. È considerato uno dei maggiori illustratori italiani di fantascienza.
Esordisce negli anni settanta con la Edifumetto realizzando una decina di storie. Si dedica poi all’illustrazione di fantascienza disegnando dal 1982 copertine per Editrice Nord, Armenia Edizioni e Peruzzo Editore di Milano, Fanucci di Roma, Solfanelli di Chieti ed Elara libri.
Successivamente ha collaborato con le case discografiche BMG Ariola, EMI e Full Time e altre etichette minori. Ha realizzato, per la Pubbliteam di Ferrara, la grafica di vari filmati. A partire dall’anno 2000 partecipa a numerose mostre collettive e personali.
Nel 2005 ha fondato l’associazione culturale IMPULSEART alla quale aderiscono 800 artisti e nella cui galleria virtuale sono presenti oltre 3500 opere.
Presso la Biblioteca Bassani si possono prendere in prestito le seguenti opere:
Alle porte di Ferrara / Dino Marsan. – Ferrara : Este, stampa 2007. – 110 p. : in gran parte illustrato ; 28 cm.
Ferrara : nell’occhio del gigante = in the eye of the giant / Dino Marsan. – Ferrara : Este edition, 2013. – 125 p. : fotografie ; 27 cm.
Biografia della curatrice: Chiara Lugli, nata a Ferrara nel 1964, ha al suo attivo diverse esperienze, ricordiamo la sua attività di naturalista e di bibliotecaria. Ha pubblicato:
Vita d’ufficio e altre smagliature spaziotemporali / Chiara Lugli
[Ferrara : a cura dell’autore, 2012]
Lugli, Chiara-Mantovani, Elisabetta-Ferrara : Servizio protezione flora e fauna oasi e zone protette
Oasi di protezione della fauna Mulino del Po : paesaggio d’autore / [a cura di Elisabetta Mantovani ; disegni di Chiara Lugli] ; [con il contributo di] Provincia di Ferrara, Servizio protezione flora e fauna oasi e zone protette, Regione Emilia-Romagna, Comune di Ro
[Ferrara : Provincia di Ferrara, 2009]
Guida alla riserva naturale Dune fossili di Massenzatica / testi e disegni a cura di Chiara Lugli ; pubblicazione a cura! Provincia di Ferrara, Regione Emilia-Romagna, Parchi e riserve dell’Emilia-Romagna
[Ferrara : Provincia, 2001?]
La fantascienza 2014, Biblioteca Comunale Bassani
fantafinale.zip

Comune di Ferrara
Servizio Biblioteche e Archivi
Biblioteca Comunale Bassani
http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=3886

illustrazione, libri

Fiera di Bologna

Speciale insegnanti

La Fiera del Libro per Ragazzi e DiDEA – spazi, idee e materiali per l’educazione e la didattica – danno un caloroso benvenuto agli Insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, offrendo loro un ricco programma di iniziative di approfondimento e di sintesi sulle tematiche più attuali per l’educazione, la didattica, la cultura dei ragazzi.

Il programma si articola in numerosi appuntamenti; la pre-registrazione anche a una sola iniziativa consente di ottenere un biglietto ridotto giornaliero (€ 10) per l’ingresso ad entrambe le manifestazioni.

Il programma “Speciale Insegnanti” è un importante capitolo della grande iniziativa “Settimana del libro e della cultura per i ragazzi”, realizzata da BolognaFiere sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura e in collaborazione con AIE – Associazione Italiana Editori, Università di Bologna – Dipartimento di Scienze dell’Educazione e Comune di Bologna. La “Settimana” si inaugura sabato 28 marzo con il Weekend dei giovani lettori”: nei giorni 28 e 29 marzo, per la prima volta, il pubblico delle famiglie sarà accolto in Fiera e potrà visitare la storica Mostra degli Illustratori e la mostra del paese ospite 2015, la Croazia. Inoltre, nel padiglione 22, a pochissimi metri dalla Mostra Illustratori, una grande libreria internazionale proporrà il meglio degli editori di tutto il mondo presenti alla Fiera del Libro per Ragazzi.

Da lunedì 30 marzo a giovedì 2 aprile 2015, l’ingresso alla Fiera del Libro per Ragazzi sarà, come da tradizione, riservato ai soli operatori del settore.

 

Visualizza il calendario e clicca qui per registrarti

fantascienza, illustrazione

Donne fantastiche

Il terzo Portfolio Elara:
Altri occhi ci guardano

L’idea di realizzare annualmente un Portfolio contenente le più rare e affascinanti copertine del periodo pulp, restaurate e suddivise per argomenti e tematiche, è stata una delle più felici della nostra attività, tanto che in occasione del Romics 2014 abbiamo avuto il piacere di presentare il terzo Portfolio, contenente 24 rare e favolose copertine dedicate a “mostri, alieni e incubi”, restaurate, scelte e ordinate da Armando Corridore, in una edizione limitata a 30 specimen e a 200 esemplari numerati, autentico must per i collezionisti e soprattutto per chi ama l’arte fantastica e sa apprezzare ciò che è raro, suggestivo e bello, e vuole immergersi attraverso colori fiabeschi nella vera essenza di quel sense of wonder la cui definizione non si enuncia, ma si deve percepire.
Ecco l’elenco degli artisti le cui opere compongono questo nuovo e affascinante Portfolio. Nell’ordine, Lawrence, Wesso, ancora Wesso, Norman Saunders, poi l’ignoto autore della copertina del primo numero di Ghost Stories del luglio 1926, Hannes Bok, Howard Vachel Brown (un’autentica rarità di culto, la copertina originale del numero di febbraio 1936 di Astounding contenente Le Montagne della follia di Lovecraft) , John Albert Drew, Margaret Brundage, Curtis Charles Senf, ancora Margaret Brundage, Matt Fox, Virgil Evans Pyles, Hugh Joseph Ward, John Newton Howin, James Allen St. John. Hannes Bok, Norman Saunders, Alexander Leydenfrost, Wesso, Howard Vachel Brown, E. M. Stevenson, Curtis Charles Senf, Margaret Brundage.
L’elegante raccoglitore del Portfolio ripropone la tavola originale della copertina di Fantastic Novels realizzata da Lawrence.
Tutte le tavole di grande formato sono riprodotte nei colori originali, e le copertine sono state sapientemente restaurate fino ad apparire appena uscite dalla penna degli artisti.
Ci permettiamo di ricordare ai lettori che l’arte non è mai sgradita, e che una buona idea per un regalo di Natale unico, che non si trova altrove, e che affascina, può essere appunto donare una copia del Portfolio ai vostri amici. Le tavole di grande formato possono anche essere incorniciate e appese alle pareti: è un lavoro unico, che si accompagna al precedente Portfolio, Donne degli altri mondi, del quale sono ancora disponibili copie.
Per delle feste originali e affascinanti, per sognare, vi consigliamo di assicurarvi entrambi i Portfolios ancora disponibili. Il primo è ormai esaurito, a parte un paio di copie.

PORTFOLIO NO. 3
ALTRI OCCHI CI GUARDANO
Speciale Romics 2014
a cura di Armando Corridore
(23 riproduzioni a colori di rare copertine pulp
+ custodia a colori di copertina)
Prezzo Eur 25,00

e se vi manca potete ancora procurarvi le ultime copie del

PORTFOLIO NO. 2
DONNE DEGLI ALTRI MONDI
Speciale Romics 2013
a cura di Armando Corridore
(24 riproduzioni restaurate a colori di rare copertine pulp)
Prezzo Eur 25,00

Ricordiamo che i Portfolios sono realizzati insieme alla grande mostra itinerante che avete potuto ammirare al Romics 2013 e 2014 e in altre occasioni dell’anno.

Earle Bergey - 1951

Ricordiamo che tutte le lettere e comunicazioni cartacee a noi dirette devono essere esculsivamente indirizzate a

ELARA S.r.l.

Casella Postale 2022

40137 BOLOGNA EMILIA LEVANTE BO.

Tutti gli acquisti possono essere normalmente effettuati:

    1.  con ordine Paypal attraverso il sito http://www.elaralibri.it (il sistema più veloce)

http://www.elaralibri.it/cat/Spe-1.htm

illustrazione

Fruit exhibition 2014

FRUIT EXHIBITION 3^ EDIZIONE

12/14 DICEMBRE 2014 | PALAZZO RE ENZO, BOLOGNA

 

 

IRMA BOOM & LEONARDO SONNOLI IN CONVERSATION



La terza edizione di Fruit Exhibition si terrà dal 12 al 14 dicembre a Palazzo Re Enzo a Bologna, evento interamente dedicato al graphic design e all’editoria creativa e sostenuto dal Comune di Bologna, vedrà tra gli ospiti speciali due tra i più grandi graphic designer viventi: Irma Boom, universalmente riconosciuta come la migliore book designer al mondo e il nostro Leonardo Sonnoli.

 

Grazie al contributo dell’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, Fruit 2014 porta a Bologna il meglio del graphic design olandese e internazionale in un incontro che vuole inaugurare una serie di lecture di grandi protagonisti della comunicazione visiva.

 

La carriera di Irma Boom, graphic designer olandese, vanta la progettazione di 250 libri di cui 50 entrati a fare parte della collezione permanente del MOMA di New York.

Pensati come veri e propri oggetti di design, si può dire senza alcun timore che molti dei libri più belli prodotti negli ultimi anni sono opera di Irma Boom. Il suo singolare approccio al progetto, la creazione ormai celebre di micro libri prototipo dell’esecutivo, dà origine a combinazioni sorprendenti di tipografia, immagini e struttura consacrando Boom come icona internazionale del design olandese.

Irma Boom parlerà del suo lavoro insieme a Leonardo Sonnoli, graphic designer riconosciuto a livello internazionale e presidente della sezione italiana dell’Alliance Graphique Internationale (AGI). Tra i suoi moltissimi progetti, l’identità visiva di istituzioni pubbliche come la Biennale di Venezia. Ha inoltre curato la comunicazione di Artissima 2014 insieme allo studio Tassinari e Vetta con cui collabora.

Il talk si terrà sabato 13 alle 19.00 in sala Re Enzo, il costo del biglietto d’ingresso, acquistabile direttamente dal sito, è di 7 euro (fino a esaurimento posti).

 

Il programma dei talks di Fruit 2014 continua. Pensato per avvicinare il pubblico al mondo dell’editoria creativa e del graphic design e si sviluppa attraverso conferenze, incontri, presentazioni di nuovi progetti e performance. Ecco in breve il calendario degli incontri che si svolgeranno tutti in sala Re Enzo:

 

Venerdì 12 alle ore 18.00 inaugurerà il duo di graphic e visual designer indipendente We are Müesli. Specializzato in game design e visual storytelling, WAM presenterà a Fruit l’Episodio 0 del videogioco e visual novel CAVE! CAVE! DEUS VIDET.

Subito dopo, alle ore 19.00, ci sarà la presentazione del libro fotografico di TerraProject con una lettura di Wu Ming mentre alle 21.00 concluderanno la giornata di incontri, Francesco Guerri e Alberto Fiori di NAGEL. La band presenterà SEVEN SONGS FOR A DISASTER, primo loro disco stampato in una tiratura limitata di 280 esemplari. A seguire, NAGEL in concerto.

 

Sabato 13 l’apertura della rassegna è prevista per le ore 15.00 e alle 16.00 ci sarà un focus sui nuovi mestieri della creatività a cura della fondazione FITSTIC che offre un percorso formativo alternativo alla formazione universitaria, integrando istruzione, formazione e lavoro in linea con i più avanzati modelli formativi internazionali.

Alle 17.30 i rappresentanti di Nurant, bellissimo magazine che ospita lavori di illustratori, street artist e disegnatori italiani e internazionali, investigherà l’arte di Nathalie Du Pasquier, artista che è stata tra i soci fondatori del Memphis Group, nel talk DALLA SUPERFICIE ALL’OGGETTO E RITORNO. Alle 19.00 ci sarà l’atteso incontro tra Irma Boom e Leonardo Sonnoli, mentre in chiusura, alle 20.30, Chialab presenterà strumenti e tecniche per l’editoria digitale con il talk DARE FORMA ALLE STORIE.

L’apertura dell’ultima giornata, domenica 14 dicembre, è prevista alle ore 12.00 e il primo talk avrà luogo alle 14.00. Si tratta della presentazione di La marea, terzo volume della rivista autoprodotta di fumetto e illustrazione a cura di Gap-zine. Alle 16.00 sarà la volta di Christoph Ruckhäberle e Henriette Weber di Lubok Verlag. Per la prima volta di persona in Italia presenteranno al pubblico il loro progetto editoriale in un talk che avrà l’obbiettivo di descrivere le dinamiche dell’autopubblicazione tedesca e il ruolo cha ha avuto nella storia e nella cultura di questo paese.

La conclusione della giornata, e dell’intero festival, è alle 18.00 con Love Will Tears Us Apart. Again, il progetto del fotografo e artista Alessandro Trapezio, che oltre a presentare il suo catalogo frutto di un lavoro di raccolta durato ben 11 anni, coinvolgerà per l’occasione Francesca Pizzo e Angelo Casarrubia di Melampus per una performance musicale.

 

Per informazioni, contatti e per consultare il programma aggiornato: www.fruitexhibition.com

 

illustrazione

Omaggio a Katsumi Komagata

HOMAGE TO KATSUMI KOMAGATA
VISTE GUIDATE GRATUITE

Il Gruppo Hera, partner di BilBOlBul, sostiene Homage to Katsumi Komagata dando la possibilità ai clienti Hera di ricevere due accrediti omaggio a testa per la visita guidata alle due mostre The book of Katsumi Komagata e Air Zoo.
Due le viste guidate in programma:
Giovedì 17 aprile ore 18
Sabato 19 aprile ore 16

Per entrambe il ritrovo è al Museo Internazionale e Biblioteca della Musica (strada Maggiore 34), con visita a The books of Katsumi Komagata e successivo trasferimento (a piedi) alla Cineteca di Bologna, per la visita ad Air Zoo. Al termine sarà offerto un aperitivo giapponese.

Per partecipare è sufficiente scegliere la data di proprio gradimento e scrivere una e-mail a heventi@gruppohera.it, indicando nell’oggetto il proprio nome e cognome, il proprio codice cliente e “Komagata” seguito dalla data preferita (17 aprile o 19 aprile). È possibile esprimere preferenza per una sola delle due date. Saranno accolte le prime 10 richieste pervenute per ciascuna delle due date.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

illustrazione

Eccellenze del disegno

Fruit Exhibition presenta

BOÎTE EN PAPIER

le eccellenze del disegno dalla Francia alla prossima Children’s Book Fair

da lunedì 24 a mercoledì 26 marzo 2014 presso il padiglione Esprit Nouveau alla fiera di Bologna

 

La mostra-evento a cura di FRUIT EXHIBITION è un progetto dell’associazione CRUDO promosso da Alliançe Francaise e patrocinato da Institut Francais, in collaborazione con Regione Emilia Romagna.

 

In concomitanza con la Children’s Book Fair 2014, Fruit Exhibition decide di focalizzarsi sulla Francia con il progetto BOÎTE EN PAPIER, un focus sulla produzione artistica francese, cercando di offrire una panoramica sulle sue ultime e più contemporanee istanze.

 

Quattro gli artisti e i collettivi invitati, due francesi e due italiani basati da tempo in Francia, tutti accomunati dalla predilezione per il linguaggio iconografico e dallo sconfinamento nell’editoria di circuito indipendente:

 

ATELIER DU BOURG (RENNES)
http://www.atelierdubourg.fr/
FEDERICA DE RUVO (STRASBURGO)
http://federicaderuvo.tumblr.com/post/68356926783/les-amours-de-la-chatte-atelier-anthrachite
ICINORI (STRASBURGO)
http://icinori.com/
GIANPAOLO PAGNI (PARIGI)
http://www.gianpaolopagni.com/

 

La mostra sarà ospitata nel padiglione Esprit Nouveau, disegnato da Le Corbusier, situato nel parco di antistante l’ingresso principale della Fiera e occuperà tre giornate da lunedì 24 a mercoledì 26 marzo. L’evento sarà anche l’occasione per parlare dell’edizione di Fruit Exhibition 2014 che si terrà dal 12 al 14 dicembre a Palazzo Re Enzo.

 

BOÎTE EN PAPIER è un progetto dell’associazione CRUDO promosso da Alliançe Francaise e patrocinato da Institut Francais, in collaborazione con Regione Emilia Romagna.

L’evento sarà aperto al pubblico dalle 16.30 alle 21.00 con ingresso libero, mentre l’inaugurazione è prevista per lunedì 24 marzo alle ore 18.00

Ecco il programma:

LUNEDI’ 24
ORE 18.00 – OPENING
A SEGUIRE STAMPA COMMESTIBILE LIVE SU CREPES
di Atelier du Bourg

MARTEDI’ 25
ORE 16.30 – APERTURA AL PUBBLICO
ORE 19.00 -TALK di Gianpaolo Pagni
ORE 20.00 – MORRA MC Dj set in collaborazione con Radio Città Del Capo.
Celestiale e’ il tema del dj set che Morra mc dedicherà a Fruit cercando di farvi toccare il cielo con un dito come sempre attraversando i generi.
ORE 21.00 – CHIUSURA


MERCOLEDI’ 26
ORE 16.30 – APERTURA AL PUBBLICO
ORE 19.00 – MOTOMITSU Dj set http://www.motomitsu.jp/music.htm

ORE 21.00 – CHIUSURA

 

Dal 24 al 27 marzo Fruit Exhibition sara’ inoltre presente all’interno della Children Book Fair, padiglione 26 stand B/10. Fruit sara’ in fiera nello stand messo a disposizione da Incredibol! per i vincitori del progetto attivi in ambito editoriale. Incredibol! – l’innovazione creativa di Bologna e’ un progetto del Comune di Bologna volto a favorire la crescita e la sostenibilita’ del settore creativo a Bologna e in Emilia – Romagna.


CONTATTI

info@fruitexhibition.com

www.fruitexhibition.com

https://www.facebook.com/events/259778520867136/


illustrazione

Aspettando Bilbolbul

ASPETTANDO BILBOLBUL
RITRATTI D’AUTORE – GIPI

Dopo Thierry Van Hasselt e Blexbolex, è la volta di Gipi, uno dei più famosi e influenti fumettisti italiani viventi che ha saputo definire una poetica forte basata su un approccio originale al fumetto.

L’incontro si terrà sabato 22 marzo ore 11-13 all’Accademia di Belle Arti di Bologna (via Belle Arti 54) all’interno di Ritratti d’autore, quattro incontri di autori pluripremiati che sperimentano ricerche grafiche e narrative, innovative e di qualità organizzati da BilBOlbul insieme alla Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi di Bologna e l’Accademia di Belle Arti di Bologna.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: WWW.BILBOLBUL.NET

ASPETTANDO BILBOLBUL
RITRATTI D’AUTORE – KITTY CROWTHER

Il quarto e ultimo autore per i Ritratti d’artista è Kitty Crowther, autrice e illustratrice che ha firmato più di 40 titoli tradotti in diverse lingue e che nel 2010 è stata insignita del prestigioso Astrid Lingren Memorial Award. L’equilibrio di luce e di segni presente nelle sue tavole accompagna i testi scandendone il ritmo attraverso immagini che illustrano la bellezza e la magia dei sentimenti, creando un insieme organico fra immagine e storia.

L’incontro si terrà giovedì 27 marzo ore 11-13 all’Accademia di Belle Arti di Bologna (via Belle Arti 54).

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: WWW.BILBOLBUL.NET